ADM – Riunione del 26 luglio 2021

28 Luglio 2021

SETTORE ACCISE, DOGANE E MONOPOLI

Riunione ADM del 26 luglio 2021
Welfare integrativo, Fondo risorse decentrate dell’anno 2018 e 2019, Mobilità volontaria nazionale

In data 26 luglio 2021 le OO.SS. nazionali hanno avuto un confronto con la Direzione del Personale dell’Agenzia Accise, Dogane e Monopoli che ha riguardato varie tematiche.

La discussione è stata preceduta dall’ intervento del DG dott. Marcello Minenna che ha preannunciato per il prossimo 5 agosto un incontro dell’OPI sulla riorganizzazione dell’Agenzia.

Le OO.SS., in premessa alla trattazione degli argomenti posti all’ odg, hanno rappresentato la necessità, considerata la forte criticità per mancanza di personale negli uffici dell’Agenzia, di scorrere le graduatorie della mobilità intercompartimentale.

In merito l’Amministrazione, rappresentata dal dott. Rocco Flore in qualità di Direttore Centrale dell’Ufficio Personale, ha evidenziato che l’Agenzia ha deciso di puntare su nuove assunzioni piuttosto che acquisire personale da altre amministrazioni, fatto che all’attualità determinerebbe una riduzione della capacità assunzionali dell’Agenzia per i concorsi.

Il confronto è proseguito con la proposta da parte dell’Agenzia di pervenire, considerando la disponibilità di risorse finanziarie su particolari capitoli di spesa riconducibili ai Monopoli di Stato pari a circa € 1.200.000 annue a decorrere dal 2018, ad un accordo sull’utilizzo delle risorse disponibili a titolo di Welfare Integrativo, come declinato all’art. 80 del CCNL Funzioni Centrali.

L’Accordo, molto caldeggiato dal DG dott. Marcello Minenna, è rivolto a garantire un sussidio, in primis, ai familiari di Colleghi scomparsi sia per la pandemia sia per cause diverse. L’accordo prevede, poi, anche benefici di natura assistenziale e sociale in favore dei dipendenti a titolo di supporto all’istruzione e promozione del merito dei figli, prestazioni sanitarie una tantum.

Le OO.SS. tutte hanno evidenziato l’opportunità della proposta dell’Amministrazione, ma in merito alla sottoscrizione dell’Accordo non tutte hanno ritenuto sottoscriverla ritenendo necessario un passaggio successivo. La nostra O.S., valutati i contenuti dell’accordo e i fini perseguiti, ha ritenuto opportuno sottoscrivere l’accordo, chiedendo però all’Amministrazione di integrare l’accordo con l’inserimento di clausole di salvaguarda e la previsione di una preventiva informazione alle OO.SS. sui criteri di dettaglio utilizzati per la ripartizione delle somme stanziate rispetto ai vari istituti previsti.

L’Amministrazione ha ritenuto concordare con le proposte e, pertanto, ha provveduto prima della sottoscrizione ad emendare l’Accordo nel senso richiesto.

Secondo argomento posto all’odg è stata la ripartizione delle ulteriori risorse disponibili nell’ambito del “fondo risorse decentrate dell’anno 2018”.

In merito si è pervenuti, dopo incalzante discussione, di rimodulare la iniziale proposta dell’Amministrazione che puntava a distribuire le somme destinate alla “Performance individuale,” pari a € 1.800.000 circa, con una percentuale 60/40% rispettivamente per il contributo individuale e i risultati della struttura. La discussione ha riequilibrato le percentuali di cui sopra con un peso del 50% per il contributo individuale e del 50% per i risultati della struttura e, quindi, con una attenuazione dei risultati di valutazioni anno 2018 ampiamente non condivisibili. Si evidenzia, tuttavia, che gli importi che saranno liquidati si aggireranno in media intorno a € 170,00 lordi-procapite.

E’ stato altresì sottoscritto, a completamento delle somme residue del FRD 2018, l’Accordo di ripartizione del budget di sede che destina alla contrattazione integrativa di singolo ufficio la somma di € 4.800.000 previa redistribuzione, con accordo sindacale, a livello di direzioni territoriali.

Successivamente si è passati a discutere la ripartizione delle risorse disponibili nell’ambito del Fondo risorse decentrate dell’anno 2019 tra Dirigenti/Livellati e, dopo un serrato confronto su quanto proposto dall’Amministrazione, si è giunti ad un accordo che prevede una percentuale pari al 3,75 % per i Dirigenti e del 96,25 % da destinare ai Livellati.

Si rappresenta che partendo da un totale FRD 2019 di € 96.240.724, all’attualità sono utilizzabili ancora €.11.000.000 circa, di cui:

  • euro 1.800.000 destinati alla performance individuale;
  • euro 4.000.000 al budget di sede;
  • la rimanente disponibilità sarà impiegata a saldo della performance organizzativa e produttività dell’Ufficio.

Per la performance individuale 2019 sono stati contrattati gli stessi criteri concordati per il 2018.

Ulteriore argomento in discussione, è stata la Mobilità Volontaria Nazionale che ha ripreso, quasi integralmente, i criteri dell’ultima mobilità nazionale posta in essere nel 2017, con la discriminante che potrà essere fatta richiesta di trasferimento verso una sola sede, ubicata in una Struttura di vertice diversa da quella di organica appartenenza. E’ stato, altresì, previsto che il Dipendente che risulti distaccato in quanto vincitore di una procedura di interpello potrà partecipare alla procedura di mobilità volontaria nazionale solo per una sede diversa da quella in cui è risultato vincitore nell’ambito dell’interpello, avendo già riservato il posto per tale sede.

La nostra Delegazione, in apertura della discussione sulla MVN, ha chiesto all’Amministrazione di far precedere tale mobilità da una puntuale stabilizzazione del Personale a vario titolo distaccato.

L’Amministrazione su tale punto si è mostrata non immediatamente disponibile, ma dopo ampia discussione, si è impegnata, con formale previsione nell’accordo, a rivedersi per valutare la stabilizzazione del Personale distaccato anche in relazione alle acquisizioni conseguenti alle procedure di reclutamento del personale in corso.

La nostra Delegazione ha, infine, ribadito la necessità nella prossima riunione di prevedere tra gli argomenti dell’incontro, i passaggi di fascia del Personale all’interno delle Aree e di valutare se con le risorse disponibili si possa dare inizio ad una prima tranche di detti passaggi.

L’Amministrazione preso atto di quanto rappresentato ha chiuso l’incontro riservandosi di valutare quanto esposto dalle OO.SS. e si è impegnata, compatibilmente con il periodo, a programmare opportune convocazioni sulle tematiche ancora non definite.

LA DELEGAZIONE CONFSAL-UNSA: Veltri – Eremita – Lamberti

Roma, 28 luglio 2021

Notiziario incontro 28 luglio 2021
Notiziario incontro 28 luglio 2021
ADM_20210728_riunione_28luglio.pdf
433.8 KB
35 Downloads
Dettagli
Accordi 28 luglio 2021
Accordi 28 luglio 2021
AMD_Accordi_28luglio2021.zip
1.7 MB
0 Downloads
Dettagli