ENTRATE – PIAO 2024-2026 – Incontro dell’11 marzo 2024

12 Marzo 2024

 

AGENZIA DELLE ENTRATE

PIAO 2024 – 2026

 

Nel pomeriggio del giorno 11.03 si è tenuto il previsto ulteriore incontro informativo in merito al PIAO 2024 – 2026.

Questo passaggio, che era stato richiesto dalle sigle sindacali, ha evidenziato la necessità di un momento di opportuno approfondimento dei diversi strategici temi contenuti nel PIAO (dal piano delle “performance” al piano dei fabbisogni, passando dal lavoro agile alla formazione e audit), anziché un “mero” passaggio illustrativo.

La CONFSAL – UNSA ha formalizzato delle Osservazioni inviate al Vice Direttore Dorrello ed alla Direttrice del Personale Caggegi, che si allegano nuovamente al presente comunicato (https://coordinamento.salfi.it/download/commenti_del_coordinatore_nazionale/ent_20240229_osservazione_PIAO2024-2026.pdf), che sono state ribadite nell’incontro.

In sintesi:

  • Aumento degli obiettivi;
  • Aggravio dei servizi da erogare;
  • Aumento dei controlli e dell’obiettivo monetario;
  • Scarsa formazione;
  • Problematiche connesse con gli spazi-uffici e con “hardware” e “software”, nonché con l’attrezzaggio;
  • Criticità in materia di audit;
  • Dirigenza;
  • Complessiva situazione del personale.

Naturalmente la nostra valutazione riguarda innanzitutto le ricadute del complessivo “Piano” sul personale che soffre, ancora, della forte criticità in termini di carenze, sia pure in corso di parziale risoluzione attraverso il Piano straordinario di assunzioni.

La CONFSAL – UNSA ritiene che l’annualità 2024 sarà problematica ed i risultati da raggiungere avranno un livello significativo di criticità.

Gli obiettivi saranno raggiunti con un ulteriore incremento della produttività individuale e collettiva, in un contesto di forti cambiamenti per la “messa a terra” della riforma fiscale che “scarica” sul personale ulteriori incombenze.

La qualità professionale e le capacità di tutte le colleghi ed i colleghi in servizio, già ampiamente dimostrate in questi anni, si “scontreranno” con i noti vincoli in materia di salario accessorio, di cui alla vertenza in atto, vincoli che tradiscono l’abbandono del modello delle agenzie introdotto con la riforma dell’amministrazione finanziaria degli anni duemila.

Va ripristinato il vincolo prestazioni – controprestazioni, deve essere salvaguardato il modello di autonomia organizzativa – finanziaria – gestionale, che dovrebbe, anzi, essere esteso ad altri settori dell’amministrazione pubblica, vanno consolidati i percorsi di crescita professionale ed economica, devono essere “apportate” le modifiche necessarie per rispondere al meglio alle nuove sfide derivanti dalla epocale riforma del sistema tributario.

La delegazione ha chiesto un risolutivo intervento sulla questione dirigenza, per evitare ancora un notevole contezioso, salvaguardando diritti ed aspettative di tutti i colleghi interessati, nelle diverse posizioni, rimuovendo precarietà e fornendo precisi indirizzi futuri per tutti i colleghi meritevoli dell’approdo al ruolo per capacità professionali e per impegno espresso.

Quanto sopra con il coinvolgimento della stessa Agenzia, per i posti scoperti, e con l’intervento di altre amministrazioni in grado di “utilizzare” le importanti qualità dei colleghi interessati.

L’Amministrazione ha fornito delle prime risposte in tema di formazione, anche in aula, sull’obsolescenza delle macchine (ma non sulla questione degli “applicativi” rimandando al riguardo ad un approfondimento con gli uffici competenti), sui concorsi in itinere (si è in attesa del parere della Funzione Pubblica su alcuni temi generali di interesse per tutta la pubblica amministrazione).

La Direttrice Caggegi ed il Vice Direttore Dorrello hanno registrato le diverse Osservazioni espresse che saranno tenute in debite considerazione al momento della declinazione dei diversi indirizzi interessati dal PIAO.

La CONFSAL – UNSA ritiene necessari specifici momenti di approfondimento al tavolo sindacale sui diversi temi illustrati, tutti fondamentali per evitare un “corto circuito” non auspicabile, foriero di pesanti negatività.

La CONFSAL – UNSA, come sempre, fornirà utili contributi costruttivi finalizzati alla crescita del personale ed al raggiungimento dei migliori risultati per l’Agenzia.

Cordiali saluti.

Roma, 12 marzo 2024

IL COORDINATORE NAZIONALE

Valentino SEMPREBONI

 

Ent-20240314-PIANO2024 2026
Ent-20240314-PIANO2024 2026
ent-20240314-PIANO2024_2026_2.pdf
179.1 KB
85 Downloads
Dettagli