ADM – Riunione del 25 gennaio 2024 – Progressioni tra le aree ex art. 18, comma 6, del CCNL 2019-2021. Varie ed eventuali

26 Gennaio 2024

ADM

RIUNIONE DEL 25 GENNAIO 2024

PROGRESSIONI TRA LE AREE EX ART. 18, COMMA 6, DEL CCNL 2019-2021. VARIE ED EVENTUALI

 

In data 25 gennaio 2024, si è svolto presso la Direzione Centrale dell’Agenzia delle Dogane un incontro sui seguenti punti:

  • Progressioni tra le aree ex art. 18, comma 6, del CCNL 2019-2021

In merito all’argomento all’ordine del giorno, l’Amministrazione ha comunicato che intende procedere, di concerto con le OO.SS. Nazionali, ad indire nel corso del 2024, sulla base della capacità assunzionale, ed in attuazione di quanto previsto dal vigente CCNL (art. 18, c.6), procedure concorsuali interne per complessivi 839 progressioni verticali (tra Aree).

I requisiti per poter accedere alle procedure (da I a II Area e da II a III Area) sono più di 5 anni di anzianità unitamente al possesso di laurea triennale o magistrale, ovvero 10 anni di anzianità e il possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado.

L’Amministrazione ha presentato una prima bozza di criteri per la procedura, che prevede un punteggio riconosciuto agli anni di esperienza maturata nell’area di provenienza, con un massimo di 40 punti (1,5 per anno); titoli di studio per un massimo di 30 punti; competenze professionali per un massimo di 30 punti. Per tale ultimo criterio si prevede di riconoscere un numero di punti specifico per eventuali procedure selettive già superate per la terza area, altri punti per abilitazioni professionali e, poi, un punteggio derivante da una “prova/colloquio”. Criteri e punteggi comunque sono ancora da definire in modo esaustivo e vi si lavorerà in merito nel prossimo incontro.

La precisa identificazione dei punteggi costituirà un lavoro di riconoscimento delle varie situazioni dei Colleghi.

Per quanto riguarda la “prova/colloquio”, la nostra Delegazione ha espresso le proprie perplessità specialmente perché non prevista espressamente dal CCNL vigente ed inoltre perché, essendo tali progressioni specialmente un riconoscimento della “esperienza e professionalità maturate ed effettivamente utilizzate dall’Amministrazione di appartenenza” non ci dovrebbe essere un ulteriore momento “ricognitivo”. Comunque, nella denegata ipotesi di una “prova/colloquio i Colleghe/i dovranno essere esaminati sulle materie di loro “dichiarata” esperienza professionale, in considerazione delle attività istituzionali svolte all’interno dell’Agenzia, che possono riguardare il settore delle accise, dogane e monopoli, non dimenticandoci del personale sempre impegnato nella gestione del personale e degli affari generali.

Da un calcolo “approssimativo” la platea dei partecipanti dovrebbe all’incirca riguardare 2.400 Colleghi sui 4.096 presenti al 31 dicembre 2023: con un 35% fra numero delle progressioni previste e platea dei partecipanti.

L’incontro odierno, in definitiva, ha evidenziato il numero di progressioni di area possibili all’attualità (con un notevole positivo cambiamento riguardo al Piao 2023), ha individuato le varie tipologie/cluster di punteggi possibili (che, si ripete, dovranno essere specificati nella loro precisa portata in uno o più incontri a seguire) e si è parlato delle prospettive per i Colleghi che non hanno potuto cogliere l’occasione di progressione di area anche avendo partecipato a specifica procedura.

Naturalmente siamo in una fase iniziale, vi è la necessità di un approfondimento dei criteri delle procedure di specie, ma sicuramente, viste le aspettative dei Colleghi, cercheremo di spingere per una rapida attuazione di quanto previsto dal già citato art. 18 del CCNL 2019/2021, non mancando di informarvi sulle novità che dovessero emergere.

Si avverte che sul sito dell’Agenzia sono state pubblicate le graduatorie del coworking. Pertanto, le colleghe/i assegnatarie/i delle postazioni messe a bando, accederanno alla fruizione del coworking mediante un accordo individuale da sottoscrivere entro 15 giorni dalla pubblicazione di dette graduatorie (26.01.2024).

In conclusione, si comunica che l’Agenzia prevede di attivare l’accordo sulle progressioni economiche all’interno delle Aree, firmato a fine 2023, a metà del prossimo mese di febbraio, naturalmente la decorrenza giuridica ed economica partirà dal 01.01.2023.

Sarà nostra cura aggiornarvi sull’eventuale novità sulle progressioni economiche e sulla riorganizzazione dell’Agenzia che sicuramente impatterà sul Personale.

LA DELEGAZIONE (Veltri, Eremita, Paduano, Lamberti, Califano)

Roma, 26 gennaio 2024

IL COORDINATORE NAZIONALE

Valentino Sempreboni

Not ADM 25gen2024
Not ADM 25gen2024
not_ADM_25gen2024.pdf
146.2 KB
39 Downloads
Dettagli