ADM – Riunione del 14 ottobre 2021

14 Ottobre 2021

AGENZIA DELLE ACCISE, DOGANE E MONOPOLI

 RIUNIONE DEL 14 OTTOBRE 2021 

Si è svolto oggi il previsto incontro tra la Direzione Centrale del Personale ADM e le Organizzazioni Sindacali Nazionali.

In premessa, il Dott. Flore ha comunicato che venerdì prossimo 22 ottobre sarà convocato un altro incontro sindacale per discutere di argomenti molto sentiti dal Personale:

  • Contratto Collettivo Nazionale Integrativo;
  • Mobilità Nazionale Volontaria (individuazione delle unità di Personale che possono fruirne);
  • Accordo programmatico sui passaggi di fascia all’interno delle aree.

Alla richiesta di prevedere anche un confronto sul sistema di valutazione, di cui all’intesa del marzo 2020 e che dovrebbe andare in vigore per il 2022, l’Amministrazione ha ricordato che è necessario trasmettere al più presto il documento all’Organismo Indipendente di Valutazione (OIV) per la definitiva certificazione, poiché diversamente scatterebbe la proroga del sistema attuale.

La Delegazione CONFSAL-UNSA ha voluto ribadire che oggetto della valutazione deve restare la professionalità del lavoratore e non una valutazione “comportamentale” e che, pertanto, a regime sia prevista una applicazione dello stesso con il necessario discernimento: nel concordare sulla necessità dell’invio del nuovo sistema all’OIV non ha potuto sottacere le criticità registrate per le valutazioni 2017, 2018 e 2019.

Il Dott. Flore ha annunciato, poi, l’avvenuta certificazione da parte degli Organi di Controllo delle somme residue in conto anni 2018-2019, il cui pagamento si dovrebbe realizzare entro dicembre.

Quanto al Fondo 2020 è stato raccomandato, sempre dagli Organi di Controllo, un impegno globale delle somme evitando accordi stralcio. Tale indirizzo non risulta, tuttavia, corrispondente alle situazioni del salario accessorio che da una parte vede ritardi nell’attribuzione delle somme dell’ex comma 165 mentre dall’altra con tali somme si devono pagare indennità quali, ad esempio, le turnazioni che non possono certo essere erogate magari dopo due anni.

In merito all’oggetto dell’incontro è stato letto il contenuto di una CAD, che si allega, e che è il risultato di una sintesi, con alcune puntualizzazioni, dei recenti provvedimenti governativi in materia di controllo sul green pass e rientro in presenza.

La nostra Delegazione ha fatto presente che il rientro in presenza negli uffici deve avvenire “in sicurezza”, mantenendo a tal fine tutte gli accorgimenti necessari -come dai relativi protocolli e intese- nonché mediante il riscontro degli spazi necessari al Personale in rientro.

Il rientro deve, poi, avvenire per gradi a decorrere dal 15 ottobre e sino alla fine del mese (come anche da approvazione della Conferenza Unificata – Regioni, Province, Comuni).

La Delegazione CONFSAL-UNSA ha ribadito l’importanza di valorizzare, nelle more del CCNL in fase di trattazione, l’utilizzo dello smartworking come modalità non più ordinaria ma comunque alternativa che consente, nell’attuale fase di transizione, di conciliare vita e lavoro nonché particolari situazioni di difficoltà dei Lavoratori. I nuovi provvedimenti hanno inteso, infatti, superare lo smartworking come sistema ordinario di espletamento della prestazione lavorativa in fase di emergenza pandemica e ne hanno ammesso la fruibilità non solo per i Lavoratori fragili ma anche per gli altri dipendenti alle “condizionalità” previste, all’attualità, dal decreto Brunetta.

Per quanto riguarda i controlli del green pass le previsioni della CAD ricalcano quelle normative disponendo che possano essere effettuati prima dell’entrata negli uffici o a campione negli uffici ma nella mattinata. Per evitare affollamenti sono stati mantenuti gli attuali orari di flessibilità (8-11:30, 20).

La nostra Delegazione ha evidenziato la necessità di procedere ad una precisa individuazione di coloro che dovranno procedere ai controlli e a fornir loro, nelle more di eventuali sistemi automatici di controllo, un necessario device, ad esempio un tablet.

La Delegazione CONFSAL-UNSA, infine, ha ulteriormente sensibilizzato il Direttore Centrale del Personale in ordine allo scorrimento della graduatoria, di recente approvazione, relativa ai c.d. passaggi verticali dalla seconda alla terza area.

Ha ricordato che i colleghi idonei non vincitori, poco più di 150, hanno sostenuto una selezione pubblica impegnativa, peraltro in piena pandemia, e con ciò dimostrando, nei fatti, impegno e professionalità necessari allo svolgimento di funzioni più elevate. Il Direttore ha assicurato il suo impegno.

La Delegazione CONFSAL-UNSA (Veltri, Eremita, Lamberti, De Blasi)   

 

IL COORDINATORE NAZIONALE

Valentino Sempreboni

Notiziario incontro del 14 ottobre 2021
Notiziario incontro del 14 ottobre 2021
dog_20211014_notiziario_incontro.pdf
158.4 KB
7 Downloads
Dettagli
CAD Prot 383906 Del 14 Ottobre 2021
CAD Prot 383906 Del 14 Ottobre 2021
CAD-prot-383906-del-14-ottobre-2021_3.pdf
265.0 KB
13 Downloads
Dettagli